In Sardegna il periodo pasquale è particolarmente ricco di eventi, che consentono al turista di conoscere le tradizioni religiose e nel contempo, grazie ad un clima primaverile molto piacevole, di visitare località senza l’affollamento tipico del periodo estivo.



Il borgo di Castelsardo

Questo mese vi portiamo a Castelsardo, paese nel Nord Sardegna dalla storia millenaria, considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Il suo poderoso castello medievale domina il golfo dell’Asinara dall’alto di un ripido costone roccioso a picco sul mare.
Castelsardo merita una visita non solo come località di mare, ma anche per i panorami mozzafiato che si osservano dall’alto del borgo e per l’importanza dei suoi monumenti, tra cui il castello medievale fondato dai Doria (oggi sede del Museo dell’Intreccio Mediterraneo), la cinta muraria che circonda la rocca ed il nucleo storico, la bella cattedrale di Sant’Antonio abate.


Veduta di Castelsardo

Cattedrale di Castelsardo

Castelsardo centro storico

Castelsardo è spesso teatro di eventi mondani, tra i quali concerti di Capodanno e di Pasquetta, e mantiene le proprie radici culturali e religiose con caratteristiche cerimonie che traggono origine dal periodo medievale e successivamente dalle influenze pisane, genovesi e spagnole.


L’evento di Lunissanti

Una delle più famose e antiche è il Lunissanti che si svolge il lunedì che precede Pasqua. E’ nel contempo una processione religiosa, gestita dalla Confraternita della Santa Croce, un piccolo pellegrinaggio e una delle feste popolari più sentite nella cittadina.


La mattinata di Lunissanti

All’alba ci si raduna a Castelsardo per la messa nella cappella di Santa Maria, da cui poi parte la processione, alternando canti e preghiere; i partecipanti attraversano da prima le tortuose vie del paese e poi le strade campestri, sino a raggiungere il monastero di Nostra Signora di Tergu.
I protagonisti sono gli “Apostuli” e i “Cantori”; eletti tra i confratelli, che indossano lunghe tuniche bianche, gli Apostuli hanno il compito di esporre e portare in processione gli strumenti della Passione di Cristo, i così detti “Misteri” e insieme alla tunica portano anche un cappuccio bianco a punta che maschera completamente il viso.
I Cantori intonano in coro suggestivi canti di origine pregregoriana, tra cui il Miserere, accompagnando la sfilata dei Misteri che termina nella Chiesa di Tergu.


Apostuli of Lunissanti

Apostuli di Lunissanti

Processione di Lunissanti

Lunissanti a Tergu

Cantori a Tergu

In seguito alla celebrazione religiosa la gente organizza un pic nic nei prati circostanti e visita le bancarelle. Quest’anno abbiamo trovato una splendida giornata, sia per osservare la processione e i suoi figuranti, sia per una successiva passeggiata a Tergu.


La sera di Lunissanti

In serata la processione rientra a Castelsardo, ritornando alla Cattedrale, da cui escono i confratelli al calar del sole; questi ultimi attraversano i vicoli del centro storico, seguiti dai fedeli e dai tanti turisti, sino a raggiungere l’ingresso della chiesa di Santa Maria.


View from Castelsardo

Si ripete così la processione del mattino, con Apostuli e Cantori accompagnati, in quest’occasione, da alcune bambine dette “Consorelle”; queste indossano una tunica bianca ed un fazzoletto in testa e hanno il compito di far luce portando candele. Rispetto al mattino però, l’atmosfera diventa molto più suggestiva, poiché vengono spenti tutti i lampioni e le luci; l’unica illuminazione presente, quindi, è quella data da lucerne e candele.
Sembra così di fare un tuffo nel passato, e assistere all’evento esattamente come nel Medioevo… Avvolti nell’oscurità, osserviamo in silenzio l’incedere della processione e ascoltiamo i ripetuti canti.


Castelsardo Cathedral by night

Night of Lunissanti at Catelsardo

Lunissanti various pics

Lunissanti event

La lunga giornata del Lunissanti si conclude a tarda notte con un ultima funzione religiosa,quando tutti i Misteri sono arrivati alla Chiesa di Santa Maria e vengono esposti.





L'Autore

Esploratore e scopritore nell'isola di Sardegna. Autore del blog Sardinia 4 Emotions, per condividere emozioni ed esperienze vissute in questa magica isola.

Lascia un commento

avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *