Approfittando di una bella giornata autunnale, abbiamo fatto visita ad un museo unico in Sardegna!
Il museo del vino di Berchidda




Il paese di Berchidda

Berchidda è un piccolo paese dell’entroterra che sorge ai piedi del monte del Limbara, a poca distanza da Olbia e da Tempio Pausania.


Berchidda

Nel mese di agosto, il centro abitato si anima in occasione del Time in Jazz, celebre evento internazionale fondato e diretto dal famoso musicista berchiddese Paolo Fresu, che dal 1988 richiama numerosi turisti e appassionati della musica jazz.
Durante tutto l’anno è invece possibile visitare il museo del vino che illustra le tradizioni di questa terra e più in generale della Sardegna: una tappa che non può mancare durante il viaggio degli appassionati di enogastronomia.



Il museo del vino

Il museo si trova ai margini del paese in posizione piuttosto elevata, da cui si gode di una bella vista su tutta la valle sottostante.


Il giardino del museo

Panorama


Link Virtual Tour

Già dopo aver parcheggiato la macchina, iniziamo ad apprezzare nel piccolo giardino alcuni oggetti molto caratteristici che richiamano il tema del museo: strumenti agricoli per la coltivazione e lavorazione dell’uva.
Accediamo quindi ad un edificio moderno, scendendo una scalinata.


Ingresso del museo

Botti

Il museo nel complesso non è molto grande, ma riesce a trattare moltissimi aspetti d’interesse per la viticultura.
Lungo il percorso troviamo tutte le informazioni essenziali su ampi pannelli descrittivi ricchi d’immagini.
Spiccano però i numerosi oggetti esposti, usati nell’antichità e in epoche più recenti, che rappresentano strumenti tipici della tradizione contadina e della produzione vinicola sarda, dalle tecniche di viticoltura, alla conservazione del vino (a partire dalle anfore dei romani sino alle bottiglie moderne).


Strumenti antichi e anfore

Un carro

In maniera didattica vengono illustrate tante tematiche riguardanti il vino… La coltivazione dell’uva e la produzione del vino nella storia; i vitigni che si sono diffusi in Sardegna: scoprirete che a fianco dei più famosi Cannonau e Vermentino sono presenti numerosissime altre varietà! E poi vedrete le tecniche di coltivazione e innesto, la produzione del vino (con bellissimi esempi di torchi, botti e attrezzi della tradizione), la lavorazione del sughero per i tappi e l’imbottigliamento.


Il torchio

Imbottigliamento


Una mostra fotografica

Al primo piano del museo vengono ospitate delle mostre, che si alternano nel tempo; durante la nostra visita possiamo osservare una mostra fotografica sul Monteacuto (la regione dell’entroterra sardo in cui si trova Berchidda).
Attraverso scatti molto suggestivi vengono presentate numerose attrattive locali: i paesi, i siti di interesse archeologico, i paesaggi, i prodotti tipici della zona, le tradizioni… Un emozionante viaggio attraverso le immagini, per conoscere diverse località meno note al turismo di massa.
L’esposizione è impreziosita dalla presenza di alcuni oggetti della tradizione, come cestini, telai, macchine da cucire.


Macchina da cucire e telaio

La degustazione

La visita al museo si conclude con una piacevole degustazione di vino locale nella zona bar del museo; è un momento per unire il gusto alla conoscenza.
Nell’enoteca presente in loco sono in vendita numerosi vini sardi e alcuni prodotti locali.




Avatar

L'Autore

Esploratore e scopritore nell'isola di Sardegna. Autore del blog Sardinia 4 Emotions, per condividere emozioni ed esperienze vissute in questa magica isola.