Si avvicina l’estate e, approfittando del momento, vogliamo presentarvi la nostra guida alle spiagge del comune di Castelsardo, nota località turistica sul mare nel nord della Sardegna!
Il centro abitato di Castelsardo, essendo situato su un tratto di costa piuttosto alto e ricco di scogli, presenta solo poche piccole spiagge, mentre quelle più ampie, frequentate e di facile accesso sono situate nella vicina frazione di Lu Bagnu.
In ragione di queste caratteristiche, illustreremo con maggiore dettaglio il tratto di costa di Lu Bagnu, località che nel 2016 può vantare ben 2 Bandiere Blu, nonché una Bandiera Verde! A seconda del paesaggio, del terreno e dei fondali andremo a descrivere i tratti di spiaggia in corrispondenza delle varie discese a mare (ben 7 raggiungibili direttamente da Lu Bagnu).


Cliccare sul segnalino rosso per maggiori informazioni di accesso alle spiagge.

Forniremo inoltre, successivamente, una descrizione più sintetica delle rimanenti spiagge nel comune di Castelsardo.






a) Sa Ferula

SaFerula1

La prima discesa a mare partendo da est è quella localmente conosciuta come Sa Ferula, così chiamata perché vicina al ristorante omonimo; localmente il termine “La Ferula” si riferisce ad un arbusto selvatico tipico e piuttosto diffuso nel nord della Sardegna.
Si scende al mare lungo una suggestiva scalinata che permette di godere di una bella vista sulla costa di Lu Bagnu (a ridosso di un’area verde panoramica, pedonale e ciclabile). Al di sotto della scalinata c’è un’area rocciosa, mentre a ovest inizia la bella spiaggia di sabbia che costituisce un tutt’uno con il complesso di Ampurias.
L’area vicino alla scogliera rimane più tranquilla anche d’estate, ma le rocce nel mare la rendono meno adatta per il nuoto.


SaFerula2





b) Ampurias/Sacro Cuore (bandiera blu 2016 “Sacro Cuore/Ampurias”)

Ampurias1

La bella spiaggia di sabbia fine che si può raggiungere sia dalla discesa di Sa Ferula che dalla successiva discesa è quella nota come Ampurias/Sacro Cuore. Anche qui il nome deriva da una struttura ricettiva omonima e da un istituto religioso attualmente in disuso. Ampurias era il nome dell’antica diocesi di Castelsardo (non a caso, ancora oggi nel borgo si può ammirare l’antica cattedrale).
A questo tratto di arenile è stata riconosciuta la bandiera blu 2016 e si distingue per il fondale basso e sabbioso, adatto a per il nuoto ed accessibile anche ai con bambini, per il singolare isolotto roccioso che spunta a breve distanza in mare e per la presenza di vari servizi: soccorso, area attrezzata con un piccolo chiosco, ristoranti a breve distanza nel paese, rampa di accesso per favorire la discesa di disabili. D’estate è sicuramente la spiaggia più frequentata.


Ampurias2





c) Vela Blu

VelaBlu1

Al tratto successivo di costa si accede tramite la discesa Vela Blu, così chiamata perché in prossimità dell’omonimo ristorante. Si tratta di una spiaggia simile per caratteristiche ad Ampurias, ma avente meno servizi (nessun chiosco su spiaggia, né servizio di salvataggio). Il fondale rimane basso ma, proseguendo verso ovest, si fa via via più roccioso





d) Americani/Ex-Edicola

StellaMaris1

Il nome deriva da un edificio che in passato era adibito a residenza estiva per religiosi internazionali (soprattutto statunitensi), che è tutt’oggi presente, anche se fatiscente, e dal fatto che fino a qualche anno fa a ridosso della discesa vi era l’edicola del paese.
La discesa alla spiaggia si snoda nella vegetazione, tramite un sentiero che attraversa arbusti e canneti a breve distanza dallo sbocco al mare del rio di Lu Bagnu. L’accesso alla spiaggia è reso difficoltoso dalla mancanza di una scalinata.
In questo tratto l’arenile si mantiene sabbioso, anche se più stretto rispetto ad Ampurias, ed in alcuni tratti ricco di ciottoli lisci (di origine fluviale). Nel mare si alternano aree di sabbia a rocce piatte, che donano gradevoli tonalità di colore; i fondali sono comunque bassi.





e) La Madonnina (bandiera blu 2016 “Madonnina/Stella Maris”)

Madonnina1

La discesa detta della “Madonnina”, insignita del titolo di bandiera blu 2016, parte da un piazzale contraddistinto da una statua raffigurante una madonna, racchiusa in una grotta. Da qui raggiunge una spiaggia con diversi servizi, tra cui il chiosco, la possibilità di soccorso e la rampa di accesso per disabili.
Le caratteristiche dell’arenile rispecchiano quanto già detto per gli Americani (distesa di sabbia, fondale basse, con zone si sabbia e rocce). Al pari di Ampurias, la spiaggia è consigliata per le famiglie e risulta molto frequentata durante l’estate.


Madonnina2





f) Le Celestine

LeCelestine1

La discesa delle Celestine consente di accedere alla parte più occidentale del litorale di Lu Bagnu, alla fine del centro abitato. Il nome della discesa è legato all’edificio che sormonta la scogliera, istituto religioso delle suore Celestine.
La spiaggia, sabbiosa con alcune rocce sparse, ha un aspetto più selvaggio rispetto alle precedenti e non offre servizi, se non un ampio parcheggio gratuito.
Il fondale di media profondità, parzialmente roccioso, comporta maggiori cautele per fare il bagno, ma mette in risalto le molteplici tonalità del mare. Queste caratteristiche, nel complesso, rendono la zona più tranquilla e meno frequentata anche nei mesi estivi.
A ovest la sabbia lascia il posto a spettacolari scogliere, con pareti verticali corrose dal vento e rocce scure che si inabissano nel mare. È molto suggestiva la passeggiata lungo la scogliera, fino alla non lontana Punta La Capra.


LeCelestine2

LeCelestine3

LeCelestine4





g) Punta La Capra

LaCapra1

In prossimità del cartello di uscita di Lu Bagnu, è situata l’ultima discesa a mare. Si tratta di una ripida scalinata che si snoda lungo la scogliera quasi verticale. Da qui si osservano verso est superbi panorami sulla costa di Lu Bagnu e verso ovest su una baia racchiusa da ripide pareti.
La scogliera merita una visita, soprattutto per l’incantevole scenario naturale (per fare splendide foto!), che comprende una piccola piscina naturale circondata dalle piattaforme di roccia. L’accesso al mare in questa zona risulta piuttosto difficoltoso per la quantità di rocce ed è sconsigliato in presenza di correnti e mare mosso. L’area risulta priva di servizi.


LaCapra2

LaCapra4






Le altre Spiagge del comune di Castelsardo

h) Punta Li Paddimi Proseguendo verso ovest, dopo aver lasciato Lu Bagnu lungo la strada litoranea in direzione Sassari, troviamo la spiaggia di Punta Li Paddimi. Racchiusa in una piccola cala, risulta però raggiungibile via terra dal villaggio turistico Rasciada Club, e dunque destinata solo ai suoi ospiti.

i) Punta Tramontana Ancora più a ovest di Punta Li Paddimi, in prossimità del bivio con la strada diretta per Santa Teresa, è possibile scendere, attraverso alcuni prati, a punta Tramontana. Questo tratto di costa è prevalentemente roccioso, molto gettonato dai pescatori amatoriali.

j) La Marina Di modeste dimensioni, la spiaggia di La Marina è situata in una piccola baia all’interno di Castelsardo ed è la “spiaggia del paese a tutti gli effetti”.Facilmente raggiungibile per la sua posizione centrale, risulta comoda per prendere un po’ di sole, ma le acque in questo tratto sono state dichiarate non balneabili negli ultimi anni, a causa della presenza del vicino porto.

k) La Vignaccia / Pedraladda Dalla parte orientale di Castelsardo è possibile discendere lungo il tratto di costa della Vignaccia, in cui si alternano scogliere e piccole spiagge. La quantità modesta di sabbia, scura, e la presenza di fondali profondi e rocciosi rendono quest’area meno invitante rispetto alla località di Lu Bagnu. Da questa scogliera si apprezza una caratteristica visuale della rocca e del borgo di Castelsardo.
Si segnala la presenza di un singolare scoglio piatto, localmente noto come Pedraladda.

l) Cala Ostina Proseguendo in direzione est da Castelsardo, si raggiunge Cala Ostina, il cui nome deriva da un antico approdo di epoca romana.
L’accesso via terra alla bella spiaggia racchiusa nella baia è consentito solo agli ospiti del villaggio turistico omonimo.

CastelsardoBeaches





L'Autore

Esploratore e scopritore nell'isola di Sardegna. Autore del blog Sardinia 4 Emotions, per condividere emozioni ed esperienze vissute in questa magica isola.

Lascia un commento

avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *